Desiderare..

Molte volte mi lamento che sono solo e che non piaccio alle donne, ma forse la realtà delle cose è che le desidero solo esteticamente ma non come persona, o meglio non ho mai conosciuto una donna che stimolasse il mio desiderio da lottare per lei.

Anzi no! Forse ne è esistita più di una, una è stata la mia ex ma quella è andata, poi c’è la mia migliore amica che non posso oltrepassare questo limite.

Il mio modo di desiderarle forse è troppo limitato per potere piacere a loro, loro amano sentirsi desiderate ma nessuna ora mi stimola nel cercarla e nel desiderarla, gli stimoli sessuali sono praticamente azzerati adesso, i miei bisogni sono più affettivi che sessuali, magari una via di mezzo, qualcosa che non sa ne di carne ne di pesce, ad esempio baci nel corpo, carezze, coccole e abbracci, ma non oltre, anzi andare oltre ho anche il rigetto, forse perchè non sono legato intimamente con nessuna ma non lo so, ma il sesso lo vedo come qualcosa di prestazionale che come un bisogno sessuale e fisico.

Le prostitute non sono la soluzione, di legarmi a qualcuna non mi è mai capitata l’occasione in questi ultimi anni, di cercarla non ne ho voglia e quello che il mercato propone non mi interessa…

Desiderare una donna o una persona forse è anche una questione intellettiva, comprendere una persona specialmente una donna è una cosa difficile, per me tantissimo, non è facile essere presenti nei pensieri di una donna, in questo anche se ne ho viste tante bellisdsime non ci sono mai riuscito, ma forse non ho desiderato niente di più che la loro bellezza e quel lato femminile gentile che è il più facile da cogliere, quelle altre sfumature non le vedo o forse non le ho percepite, anzi forse ho visto cose per cuii non desiderarle e ho accusato loro di non piacere a loro perchè io non desideravo alcuni dei loro lati più spinosi, molto più difficili da cogliere e da maneggiare…

Tenere testa a una donna non è facile, io forse non ho trovato una donna alla mia portata che stimolasse il mio desiderio erotico emotivo e sessuale…

Poi in un bellissimo sito alcuni crossdresser parlano delle loro mogli e della situazione complicata che vivono, bisogna tenere conto anche di questo, sono diverso e non sempre la diversità è condivisibile con altri, forse essere soli è molto più semplice che stare con qualcuna.

Manca ancora una cosa, come si fa a essere in due ad avere bisogno di protezione, se la donna per natura è quella che la riceve come faccio io a riceverne? Questa situazione è assai complicata…

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento