Deficit Memoria Anterograda e Fissaggio Informazioni

Avendo un deficit sulla memoria anterograda e un buffer sensoriale limitato mi sembra di prendere in considerazione una possibilità di fissare le informazioni.

Non so quanto questo possa essere vero ma piacere e desiderio sono i meccanismi con i quali mi ricordo le cose, queste emozioni generano qualcosa che permette il fissaggio delle informazioni, mentre dove non si verifica questa situazione le informazioni è più difficile che vengano fissate con la conseguenza della perdita di esse.

Traumi emotivi o shock fissano queste informazioni, ma il desiderio dio possessione o piacere molto di più, lo stato neutro è un limbo in cui tutto viene perduto.

Non conosco il danno al mio cervello se all’ippocampo o al diencefalo, non ho mai avuto aneurismi ma ricordo di una caduta su un sasso durante l’infanzia e un attacco quasi epilettico in una sera di estate, non so se è stata una vertigine o un attacco epilettico.

Comunque le emozioni hanno un importante ruolo nel fissaggio e stoccaggio delle informazioni, in mancanza di queste tutto viene perso ma se queste sono troppo forti e non sono equilibrate diventa comunque molto difficile fissarle e ricordarle.

Sono molto importanti gli stati emotivi e la sensazione del piacere, o del trauma, sono elementi per cui è possibile fissare le informazioni e ricordarle.

La disorganizzazione e l’accesso in memoria è sempre presente per cui mi viene molto da vedere il problema come una lesione ippocampale o qualcosa del genere.

Mi viene da pensare anche che il monossido di carbonio possa essese una delle cause del mio deficit, nell’infanzia mio padre aveva un distributore di benzina e a volte mi incantavo dietro agli scarichi perchè mi piaceva l’odore del gas di scarico dei motorini e delle vetture….

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento